Cambio orario – Ora legale e ora solare

Cambio orario

Prima di comprendere quali possano essere i risvolti psicologici del cambio orario, bisogna comprendere che cosa si intende per cambio ora.

Innazitutto vi sono 2 tipi di orari; l’ora legale e l’ora solare.

Quella legale corrisponde a quella che viene utilizzata in estate e in cui si mette in avanti la lancetta dell’orologio di un’ora.

La solare invece è invece quella che entra in vigore in inverno ed è quella in cui si mettono le lancette indietro di un’ora.

Per comprendere meglio questi 2 aspetti si possono fare alcuni approfondimenti  Differenze ora legale e ora solare.

Oggi si parla anche di voler negli anni futuri il cambio ora vedi approfondimenti.

 

Risvolti Psicologici

Il cambio orario sia in un senso che nell’altro tuttavia ha risvolti psicologici negativi, alcuni se si mette un’ora avanti, altri se si mette un’ora indietro e altri comuni a entrambi.

In entrambi i casi il cambio orario provoca un cambiamento della abitudini precedentemente sviluppate e una parziale alterazione dei ritmi circadiani con relativo riadattamento.

Per quanto invece riguarda il mettere un’ora avanti (anche se un’ora di luce in più generalmente fa bene) non solo si dorme peggio la notte in cui si spostano le lancette, ma vi è un calo della concentrazione limitatamente ai giorni a seguire nonchè stanchezza e affaticamento e anche il peggioramento di alcuni aspetti psicologici determinate da giornate più lunghe.

Nel caso dell’ora solare, in cui invece si mette un’ora indietro, è vero che si recupera come si suol dire un’ora di sonno, ma al tempo stesso si farà buio prima e questo potrebbe comportare un’ influeza su disagi depressivi e ansiogeni nonchè un calo dell’umore.

Per evitare le influenze del cambio orario si potrebbe innanzitutto cercare di dormire in entrambi i casi lo stesso numero di ore e poi mettere in atto alcuni accorgimenti volti ad agire sull’effetto del buio precoce in un caso nonchè sulla lunghezza delle giornate nell’altro.

Importante!

I contenuti di questa pagina non devono essere considerati come esaustivi e non vanno intesi come strumenti di autodiagnosi e automedicazione. Per maggiori dettagli o in caso di situazioni di disagio consultare sempre uno specialista.

Articolo presente anche su Google

Visite 262 totali,  1 oggi

2021-11-29T11:54:54+01:00