Immagine corporea e mare. I risvolti psicologici.

Immagine corporea e mare. I risvolti psicologici…

 

La prova costume è da sempre una cosa  che genera apprensione e timore in tutti noi,  sia per la donna che per l’ uomo derivante dall’insicurezza di non apparire in forma sia verso se stessi ma soprattutto verso gli altri. Ecco come cercare di affrontarla senza paura!

 

Una domanda che ci si pone frequentemente è:

Ma solo chi non è in perfetta forma fisica è vittima di questa sensazione ?

Assolutamente no, anche le persone che hanno una buona o discreta forma fisica  qualche mese prima delle vacanze estive possono manifestare questa sensazione, indice questo di una probabile insicurezza di base o di una volontà di volersi migliorare ulteriormente e di conseguenza a volte possono cominciare a correre ai ripari per cercare di essere al top. Alla base di tutto generalmente vi è quasi sempre o una insicurezza personale e/o una volontà di apparire in un certo modo o entrambe le cose.

Tutto ciò ovviamente potrebbe provocare tensione, e può colpire tutti, sia quelli poco preparati che quelli già pronti

Perchè questo aspetto è così importante?

Quanto detto sopra, oltre ad eventuali insicurezze personali o alla voglia di migliorarsi sempre o entrambe le cose insieme, probabilmente è dovuto ai canoni di bellezza e più in generale di estetica che impone oggi la società e che ci fa sentire tutti “inadatti” o come se fossimo sempre sottoposti al giudizio altrui  tanto da influenzare anche le nostre vacanze estive.

Questa sensazione di inadeguatezza in alcuni casi potrebbe addirittura, nella scelta di una vacanza, allontanarci da una località di mare facendoci preferire un soggiorno in montagna.

Ma questo disagio si può superare o comunque affrontare ?

Innanzitutto è utile rammentare che le nostre sicurezze e il nostro benessere non dipendono esclusivamente dalla nostra immagine corporea ma da tante altre caratteristiche e qualità che variano da persona in persona. Per tale motivo quindi sarebbe opportuno che la persona si valutasse nella sua completezza e non solo in funzione dell’aspetto corporeo.

Inoltre riguardo quest’ultimo sarebbe utile che la persona maturasse la consapevolezza sia di come realmente è e non di come pensa di essere,  di accettarsi anche per come si è nel caso la forma fisica non sia al top  e non per come si vorrebbe essere, e in ultimo non pensare che gli altri siano sempre pronti li a giudicarci.

Certo il proprio aspetto fisico può essere migliorato, a tal proposito sempre rivolgendosi a dei professionisti sia che si vada in palestra sia che ad esempio si segua una dieta e nei tempi adeguati nel rispetto della propria salute, ma alla base ci deve comunque essere una visione chiara della realtà e se necessario un’accettazione della stessa che di per se già ci consentirebbe di vivere meglio con noi stessi ma al tempo stesso ci potrebbe consentire di affrontare, se voluti, questi percorsi migliorativi.

Inoltre mai inseguire stereotipi di perfezione.

SI PRECISA  che questo articolo non vuole essere esaustivo di tutte le dinamiche legate allo stress da prova di costume, Inoltre si sottolinea come tutti gli aspetti migliorativi legati al prorpio fisico debbano esse consigliati e seguiti da professionisti dei diversi settori. Mai fare il FAI DA TE

Inoltre questi sono solo consigli generali, pertanto si consiglia comunque sempre di consultare uno specialista nel caso la sintomatologia diventi eccessiva e/o invalidante

paura del costume a mare, prova costume, stress da prova costume, stress da fisico perfetto, stress da prova mare, paura della prova costume, psicologo napoli, psicologo, miglior psicologo, miglior psicologo napoli

Visite 193 totali,  1 oggi

2020-09-15T12:08:29+02:00